Stefano Paolicchi nasce a Forte dei Marmi il 3 Maggio del 1953.

Entra nel mondo dell'arte nel 1973 partecipando ad una collettiva tenutasi al CENTRO CULTURALE DI CARRARA. In quell'occasione conosce alcuni dei più attivi e noti artisti operanti nell'area apuo-versiliese e su tutto il territorio nazionale. La sua formazione cresce in un clima di grande apertura culturale anche se viziata da un luogo assolutamente provinciale.

Nel 1979 Paolicchi termina gli studi accademici. Frequenta gli ambienti artistici fiorentini e inizia a viaggiare e a vivere in città come Milano, Bergamo, Brescia e Torino dove lavora e tiene esposizioni.

Per un breve periodo lavora con una galleria di Friburgo in Germania.

Nel 1980 inizia l'attività di ricerca nell'ambito dell'arte concettuale e della fotografia. E' presidente della Commissione Cultura del Comune di Forte dei Marmi.

Nel 1985 vince il concorso a Cattedra di Discipline Pittoriche e inizia ad insegnare al Liceo Artistico di Bergamo. In quella città espone alla Galleria "Bottega del quadro" (poi Casali Arte), alla Galleria Fumagalli e alla Galleria Ferrari di Treviglio.

Nel 1988 si trasferisce a Lucca dove insegna nel locale Liceo Artistico e svolge una intensa attività espositiva sia in gallerie private che in spazi pubblici.

Il suo lavoro si concentra sullo studio della semantica e della semiotica, i suoi lavori sono caratterizzati dalla presenza di segni che nascono, si formano nel suo inconscio e come una scrittura alchemica entrano, si muovo, si scaricano con gesti rapidi (come in una danza) sulla tela e iniziano a dialogare con l'osservatore.

Dal 2002 tiene esposizioni periodiche per la Galleria GX GALLERY a Londra dove soggiorna per brevi periodi di studio e aggiornamento.

Attualmente insegna Discipline Pittoriche al Liceo Artistico Statale "Artemisia Gentileschi" di Carrara.

Collabora ed è associato al gruppo di artisti BAU.

.

Stefano Paolicchi was born in Forte dei Marmi (Tuscany) on the 3rd May 1953.

In the year 1979 he concludes his Academy School. He begins to travel and spend some time in Milan, Bergamo, Brescia and Turin where he also works and makes expositions.

He also works for a short time with an Art Gallery in Freiburg in Germany.

In the year 1980 begins his research activity about conceptual art and photography. He is president of Culture Committee in the Commune of Forte Dei Marmi.

In the year 1985 he wins the competition for the picture doctrines and he teaches at the Artistic Gymnasium of Bergamo. He also has expositions in Bergamo at the "Bottega del quadro" Gallery (becoming Casali Arte), Fumagalli Gallery and Ferrari Gallery di Treviglio.

In the year 1988 he teaches in Lucca at the local Artistic Gymnasium. This is a period in which he exposes in very different private galleries and public exposition rooms.

His work is concentrated on the studies of the semantic and semiotic, his works are characterized by the presence of lines which appear, they create themselves in his unconscious and appear like an alchemical writing; the lines move, relive with rapid movements ( like a dance) on the picture and they begin to dialogue with the observer.

Up to the year 2002 he regularly exposes in the GX Gallery in London, where he also lived for short periods for studying and brushing up his knowledge.

He is now teaching at the Secondary School specializing in art subjects Liceo Artistico Statale "Artemisia Gentileschi" in Carrara.

He collaborates and he is member of the artistic group BAU. He is present with BAU at the Tate Modern Library London - Centro for Contemporany Art L. Pecci - Prato (Firenze) - The Ruth and Marvin Sackner Archive of Concrete and Visual Poetry, Miami- Getty Research Institute Los Angeles and other.

BACKHOME